La trasmittanza termica dei cassonetti è un valore, che in genere viene trovato effettuando un calcolo matematico, che indica le performance energetiche e acustiche dei cassonetti coprirullo, che in edilizia vengono utilizzati soprattutto per chiudere i fori finestra nelle facciate.

Scopo dei cassonetti, oltre a quello di evitare che gli spifferi si introducano nell’abitazione, è quello di isolare gli ambienti interni dalle intemperie e dai rumori provenienti dalla strada o dalle altre abitazioni situate nei paraggi.

Cassonetti normative in vigore: la legge del 2015

Sebbene i cassonetti non siano un prodotto con marcatura CE, negli ultimi anni, complice la loro diffusione, hanno attirato sempre di più anche l’attenzione dei vertici dall’alto, tanto che a luglio 2015 il Governo Italiano, nell’ambito degli interventi delle riqualificazioni energetiche, ha licenziato una serie di decreti legislativi che li riguardano.

Secondo questi decreti, conosciuti anche con il nome di Decreti Energetici, che sono stati emanati a luglio 2015 ma di fatto sono entrati in vigore a partire dal 1 ottobre 2015, tutti gli interventi tesi a riqualificare energeticamente la casa, inclusa la sostituzione dei serramenti, devono rispettare il valore di U della finestra comprensiva di cassonetto.

trasmittanza termica cassonetti

Detto in poche parole, se si decide di effettuare degli interventi mirati a ridurre l’effetto serra e a diminuire lo spreco di energia, i cassonetti non solo non devono essere tralasciati, ma il proprietario deve anche conoscere il grado del loro isolamento termico (o trasmittanza termica dei cassonetti).

Trasmittanza termica dei cassonetti: come si calcola?

Per calcolare la trasmittanza termica dei cassonetti, è necessario eseguire una media ponderata delle superfici delle finestre e dei cassonetti e del valore U degli stessi.

Non si tratta di un’operazione facile da eseguire, pertanto, a meno che tu non sia un asso della matematica e della fisica, meglio appoggiarsi ad una persona esperta oppure abituata a fare questo tipo di calcoli.

Nel calcolo della trasmittanza termica, oltre a questi fattori, è necessario tenere anche in considerazione il ponte termico che si trova tra la finestra e il cassonetto e, da ultimo ma non meno importante, tenere presenti le norme UNI/ITS 11300-1 e UNI EN ISO 10077-2.

La prima, emanata ad ottobre 2014, riporta i valori generici per i cassonetti isolati e non isolati, mentre la seconda, che ad oggi rientra tra gli standard europei di riferimento, si occupa di calcolare la trasmittanza termica, tramite l’uso di un sistema numerico, non solo dei telai delle finestre, ma anche delle porte e delle chiusure.

Calcolo trasmittanza termica dei cassonetti: può essere fatto anche con gli isolamenti esterni e interni?

Sì, il calcolo della trasmittanza termica dei cassonetti può essere fatto anche con gli isolamenti interni ed esterni.

In questo caso dovrai ricordare di immettere, nel risultato ottenuto alla fine dell’operazione, anche lo spessore di ogni singolo strato e la sua conducibilità.

Francesca1988

Autore Francesca1988

Altri articoli di Francesca1988

Lascia un commento :-)