I pannelli a luce LED sono uno dei migliori prodotti per l’illuminazione disponibili sul mercato, sia per la loro elevata efficienza energetica, sia per le numerosi luci LED installate su ciascuna scheda, che consentono di rischiarare in modo ottimale gli spazi commerciali.

Sebbene la tecnologia LED sia nata nei primi anni Sessanta, quindi venga utilizzata in modo ampio da quasi settant’anni, i pannelli a LED sono relativamente nuovi, ma stanno guadagnando sempre più terreno grazie all’aspetto elegante e ai design innovativi.

Questi pannelli, oltre ad essere costruiti in modo tale da consentire un’illuminazione migliore, anche delle grandi superfici, sono un’eccellente combinazione di resa del colore e alti risparmi energetici.

Sono inoltre noti per emettere una luce morbida e uniforme, quindi sono altamente raccomandati anche per illuminare i controsoffitti già esistenti negli uffici contemporanei.

Come sono fatti?

pannelli led

I pannelli a luce LED hanno uno spessore compreso tra i 2,5 e i 5 centimetri, quindi sono molto sottili, e sono costituiti da diodi luminosi (LED) inseriti tra un alloggiamento in alluminio e uno in materiale plastico bianco.

L’alloggiamento in alluminio funge da supporto per le strisce LED e, nello stesso tempo, provvede anche a raffreddarle, mentre il coperchio in plastica bianca svolge la funzione di lente e fa apparire ciascun pannello come una grande luce unica invece che come tante decine di piccoli LED.

I pannelli LED possono essere sospesi oppure montati direttamente sul soffitto. Possono essere utilizzati anche come plafoniere per i controsoffitti nei bar.

Perché sceglierli?

I pannelli a luce LED, oltre ad essere super efficienti, sono raccomandati per la sostituzione delle luci fluorescenti, che sono ancora utilizzate nelle aziende, negli uffici e nelle case private.

Queste luci, oltre ad essere obsolete, rappresentano ancora adesso una delle principali cause dello spreco energetico. Spreco che, oltretutto, si traduce alla fine del mese in bollette della luce piuttosto salate.

pannelli led

Per non parlare poi delle volte in cui queste luci, proprio perché sono antiquate, si fulminano (un fatto che avviene di frequente), e degli elevati costi a cui bisogna far fronte quando occorre sostituirle.

I pannelli LED invece, oltre ad avere una durata maggiore rispetto alle luci fluorescenti (circa 30’000 ore), riducono il consumo energetico fino al 45% e, nello stesso tempo, assicurano una migliore qualità della luce.

Per farti un esempio concreto, una piccola scuola elementare (210 allievi), situata nel Sussex, ha visto diminuire il suo consumo energetico di ben il 43% quando dalle luci al neon T5 e T8 è passata ad utilizzare dei pannelli a luce LED.

La scuola infatti, oltre ad essere stata in grado di ripagare l’investimento in appena due anni di utilizzo, ancora adesso dispone di una fonte illimitata di energia che, oltre ad assicurare una luce migliore, sta facendo risparmiare migliaia di euro all’anno.

Altri vantaggi

  • Costi di manutenzione ridotti: i pannelli a luce LED, a differenza delle vecchie luci al neon, non richiedono continue opere di manutenzione né tanto meno sostituzioni frequenti. L’ufficio quindi, come anche il negozio o la scuola, che decide di passare dalle luci fluorescenti ai pannelli LED, oltre a ridurre i suoi consumi energetici, non dovrà più spendere centinaia di euro (come prima) per la manutenzione.
  • Più facili da pulire: le luci al neon spesso per le donne delle pulizie rappresentano un vero e proprio grattacapo, in quanto richiedono numerose attenzioni, come ad esempio quella di non utilizzare uno straccio umido per la pulizia (il rischio è che il neon esploda, disperdendo non solo materiale potenzialmente pericoloso, ma anche frammenti di vetro che possono finire negli occhi). I pannelli a luce LED invece sono molto più semplici da pulire, in quanto basta passarci sopra un panno oppure spolverarli con un piumino della polvere per avere subito un risultato impeccabile.
  • Ambiente più luminoso: una delle grandi pecche delle luci al neon, anche di quelle “più all’avanguardia”, è l’illuminazione, che in alcuni casi può risultare davvero carente, quando addirittura non sufficiente ad illuminare uno spazio. Questo problema, comune a tutti i tubi fluorescenti, non si pone con i pannelli LED, che al contrario non solo forniscono un’illuminazione di ottima qualità, ma proprio per questo motivo il consumatore non sarà obbligato ad installarne diecimila per avere una luce più che soddisfacente in tutte le postazioni di lavoro.

Come installarli

Le dimensioni dei pannelli a luce LED saranno in gran parte regolate dalla griglia del soffitto già esistente.

Una volta rimosso il vecchio raccordo, occorreranno pochi minuti per installare un pannello a luce LED integrato. I pannelli LED hanno un driver LED integrato, che a sua volta è dotato di un connettore plug and socket che permette una rapida installazione.

Se stai ristrutturando uno spazio commerciale, potresti cogliere l’opportunità di passare dai tubi al neon ai pannelli a luce LED per ottimizzare l’illuminazione, sia in termini di resa che di costi.

pannelli led in ufficio

Se lo desideri, puoi ridurre ulteriormente i costi mediante l’uso di un sistema di controllo per il rilevamento di presenza.

Il lavoro può essere svolto in più fasi, questo per ridurre al minimo sia le interruzioni di corrente elettrica, sia i disagi per i tuoi dipendenti o per le persone che si trovano in quel momento a lavorare nello spazio scelto per l’installazione dei pannelli.

Se vuoi installare un pannello LED direttamente sul soffitto, il primo passo che dovrai fare sarà quello di comporre i due lati del telaio, dopodiché dovrai inserire il pannello LED nel telaio, chiudere tutti i lati e, da ultimo, avvitare il pannello direttamente sul soffitto.

Se invece vuoi installare il pannello LED mediante sistema di sospensione, prima di tutto dovrai regolare la lunghezza del cavo del sistema di sospensione, dopodiché dovrai avvitare i ganci di sospensione sul retro dei pannelli.

Fatto questo, dovrai fissare i cavi ai ganci, tagliare il pezzo situato nel centro (l’unico a cui non è collegato nulla), poi trapanare le viti in dotazione sul soffitto, fissare i cavi alle viti e, da ultimo ma non meno importante, trapanare il driver su ciascun pannello.

Se il montaggio per te dovesse risultare troppo complicato, ti ricordiamo che in questo caso l’opzione migliore è quella di contattare un elettricista professionista, che provvederà a fare il lavoro al posto tuo.

Un ultimo consiglio: se hai un soffitto stretto e vuoi sospendere, o far sospendere da un elettricista, i pannelli LED, in questo caso i pannelli LED integrati con il bordo illuminato sono la scelta ideale.

Se invece vuoi montarli in superficie, ma non sai come fare, alcuni pannelli LED vengono venduti insieme a dei kit di fissaggio che permettono sia di applicarli direttamente sul soffitto sia di incassarli nel controsoffitto.

Pannelli LED integrati: perché sono più efficienti?

I pannelli a luce LED integrati non solo usano meno energia, ma producono anche più luce e permettono un risparmio annuale fino al 45% in più rispetto ai pannelli a luce LED più economici.

Inoltre, più in generale, questi pannelli LED sono progettati con lo scopo di durare per molti anni.

Una scelta energetica responsabile nei confronti dell’ambiente e amica del portafoglio

Se prevedi di rivestire una superficie ampia con pannelli a luce LED, in un primo momento il costo iniziale potrebbe farti spalancare la bocca per lo stupore, ma ti possiamo garantire fin da subito che, già durante il primo anno di utilizzo, i risparmi saranno molto consistenti.

C’è però anche da dire che, indipendentemente dalle dimensioni dell’installazione, i risparmi supereranno in modo rapido la differenza del costo unitario di ciascun pannello.

Pannelli LED e temperatura del colore: qual è la migliore?

La temperatura del colore non è altro che una descrizione di come apparirà la luce non appena il pannello LED sarà messo in funzione.

Viene indicata in Kelvin (K) e, in genere, entrambi i colori disponibili sono ottimi, quindi la scelta sarà molto soggettiva.

  • Cool white: da 4000 a 5000 Kelvin, conferisce un look moderno e pulito, quindi è indicata per uffici, scuole, negozi e aree commerciali. Questa scelta è la più popolare tra i pannelli LED.
  • Warm white: da 2000 a 3000 Kelvin, emana un colore più dorato e che, di solito, viene associato alle lampadine a filamento. È indicato per le case di cura, per gli ospedali, per i bed and breakfast e, più in generale, per tutti quegli ambienti che si desidera rendere più confortevoli per i pazienti e meno asettici.

Pannelli LED in caso di emergenze

In caso di interruzione di corrente o di altri incidenti, i pannelli LED di emergenza continueranno a fornire luce in aree specifiche, come le vie di fuga, per almeno tre ore.

Per l’installazione degli stessi devono essere seguiti i regolamenti edilizi locali e nazionali.

Poiché questi pannelli LED usano meno energia, sono adatti per essere utilizzati come pannelli di emergenza per illuminare le vie di fuga.

PS: Puoi trovare diverse tipologie di pannelli led in vendita su internet ad un buon prezzo sul sito di eurocali.

Francesca1988

Autore Francesca1988

Altri articoli di Francesca1988

Lascia un commento :-)