Gli interruttori crepuscolari sono dei dispositivi che installati al di fuori dell’abitazione, riescono ad attivare la luce in automatico a seconda di quando cala la luce solare. Questo sistema d’illuminazione è pensato appositamente per limitare le spese della corrente elettrica. Non solo, grazie agli interruttori crepuscolari è possibile fare una scelta ecologica e rispettosa dell’ambiente. Questi tipi di interruttori vengono installati per illuminare i cortili, i giardini, i viottoli, i percorsi esterni e le scale. 

Interruttori crepuscolari: come funzionano

Gli interruttori crepuscolari, come abbiamo appena accennato, funzionano attraverso un sensore che permette di rilevare l’ora del crepuscolo, ossia del tramonto del sole. Questi sensori, vengono posizionati all’interno di un portalampada e poi collegati attraverso un sistema elettrico alla lampada. Di solito questo sistema viene installato su lampade a risparmio energetico, con un voltaggio massimo pari a 20 watt. 

banner lampadine led eurocali

Oltre agli interruttori crepuscolari normali, è possibile scegliere anche l’interruttore astronomico, questo funziona calcolando l’ora del crepuscolo astronomico. Il crepuscolo astronomico si attiva nel momento in cui il sole raggiunge una posizione pari a -18° sotto l’orizzonte. 

interruttore crepuscolarePer installare l’interruttore crepuscolare astronomico bisogna impostare un sensore che permette d’inserire digitalmente l’ora e la località nel quale questo viene installato. Mentre gli interruttori normali sono ideali per illuminare gli spazi esterni della casa, quelli crepuscolari sono utilizzati principalmente per le aziende, le insegne e per i lampioni dell’illuminazione pubblica.

Interruttori crepuscolari: quali scegliere e come installarli

Per la casa, si utilizzano dunque gli interruttori crepuscolari comuni. Questi funzionano attraverso un sistema elettromeccanico e sono costituiti da una fotoresistenza e un relé. Gli interruttori non sono tutti uguali anche se funzionano attraverso lo stesso sistema. Infatti, questi possono essere anche più complessi, ma più funzioni anno più il prezzo sale. In ogni caso, tutti gli interruttori s’integrano perfettamente con i vari impianti elettrici esistenti.

L’interruttore crepuscolare s’installa inserendo dei morsetti elettrici vicino alla lampada, oppure alla scatola di derivazione dell’energia elettrica. Quando i morsetti vengono collegati ad una scatola di derivazione è possibile collegare un maggior numero di lampioni o lampada elettriche. Se, invece si vuole collegare solo un lampione, bisogna applicare il morsetto direttamente vicino alla lampadina.

In ogni caso l’interruttore crepuscolare dev’essere installato in un luogo, dove possa ricevere abbastanza luce solare. Infatti, se lo s’installa sotto un albero, o comunque in una zona buia della casa, il sensore non sarebbe in grado di rilevare correttamente l’orario e quindi i lampioni potrebbero azionarsi prima del tempo.

I vantaggi e gli svantaggi dei lampioni crepuscolari

Uno dei principali vantaggi dell’interruttore crepuscolare è il risparmio energetico. Quando si utilizzano i normali interruttori, non si fa mai caso realmente a quanto tempo rimangano o meno accesi i lampioni. Ad esempio, se si accendono la sera e poi si va a dormire, il mattino rischieremo di spegnerli sempre dopo che è sorta l’alba. Queste ore in più, non sono solo uno spreco di energia elettrica, ma comportano anche un maggior inquinamento dell’ambiente.

lampioni crepuscolari

Gli interruttori crepuscolari oltre ad essere in grado di sfruttare al meglio la luce solare e quindi a sapere autonomamente quando accendersi e spegnersi, questi possono diventare anche un sistema di sicurezza da implementare agli altri strumenti antintrusione. 

Uno degli svantaggi degli interruttori crepuscolari, e che possono disattivarsi se è presente una luce artificiale nelle vicinanze. Ad esempio, se il sistema è stato implementato in una lampada da giardino, ma su questa batte la luce del lampione della strada, allora il sistema crepuscolare non funzionerà. Quindi, fate molta attenzione a dove lo installate per accertarvi che funzioni sempre correttamente.

Quali sono le lampadine migliori per gli interruttori crepuscolari?

Le lampadine migliori per gli interruttori crepuscolari sono quelle realizzate in Led fluorescente e le luci a led notturne. Queste tipologie di lampadine, si adattano meglio al sistema, perché permettono di risparmiare molta più energia elettrica, inoltre la luce a basso voltaggio fornisce il giusto grado d’illuminazione per le zone esterne, come patii e giardini.

A proposito di Silvia