Un guasto elettrico può essere causato da vari fattori. Inoltre, esistono diverse tipologie di guasto. Questo può derivare in casa nel caso in cui si rovini la presa di un elettrodomestico, oppure nel caso in cui si guasti un interruttore o ancora è possibile che si rilevi un guasto della corrente a causa di un corto circuito all’interno del contatore.

In genere, nel momento in cui si guasta un apparecchio elettrico grazie al sistema di messa a terra è possibile riuscire a far scattare solo il contattore. Grazie alla messa a terra quindi si genera un ritorno di corrente che permette lo scatto di protezione dell’interruttore. 

banner lampadine led eurocali

Come comportarsi in caso di guasto a elettrodomestici e interruttori

Nel momento in cui si rileva un corto circuito e quindi si guasta un apparecchio elettrico è necessario individuare qual’è l’elettrodomestico o l’interruttore che ha causato il corto circuito. Infatti, anche se la messa a terra riesce a far scattare il contatore è comunque molto importante cercare di individuare il guasto prima di riattivarla.

guasto ai cavi elettrici

Oggi abbiamo sempre più strumenti elettrici all’interno della nostra abitazione, questo rende necessario avere accortezza nell’impiego dei propri elettrodomestici. Infatti, quando l’interruttore centrale scatta e si interrompe il passaggio della corrente all’interno del sistema elettrico dell’abitazione, si cerca di evitare eventuali incendi, per questo motivo è meglio capire immediatamente ove sia il guasto, per riuscire a ripristinare una situazione di sicurezza. 

Per riuscire a comprendere dove sia il guasto nel caso in cui non ci siano fumi o evidenti principi di fusione, è necessario staccare tutte le prese e poi provvedere all’accensione del sistema elettrico. Adesso, nel momento in cui hai ripristinato la corrente in casa, puoi iniziare a reinserire una presa alla volta. Dopo aver inserito una presa per volta se non stacca il contatore vuol dire che il guasto non è causato da quegli elettrodomestici.

Nel momento in cui hai inserito la presa e scatta il contatore, allora vuol dire che è quello l’elettrodomestico che non funziona e che ha generato un guasto nel sistema elettrico. Adesso che sai dov’è il guasto, stacca la presa dell’unico elettrodomestico che ha generato il guasto e riaccendi la corrente. Dopo aver individuato il guasto devi provvedere a contattare un esperto che ti permetterà di aggiustare il guasto e di riparare eventualmente la presa dell’elettrodomestico. 

Nel momento in cui invece si rileva un guasto alla corrente elettrica nel caso in cui si accende o spegne la luce, allora bisogna rintracciare il problema all’interno della cassetta dell’interruttore e non della presa. Per comprendere se è l’interruttore a creare un contatto o un guasto nel sistema elettrica, o nel caso questo sia causato da una presa a muro. Bisogna effettuare le stesse operazioni  che avete svolto con l’elettrodomestico, ossia dovreste provvedere ad accendere e spegnere le luci, oppure a inserire una lampada nella presa al fine di controllarle.

Cosa fare in caso di guasto al contatore

guasto elettrico

Nel caso in cui ci sia un guasto al contatore, si può rilevare questo problema nel momento in cui questo inizia a non funzionare in modo diverso dal solito. Il guasto del contatore avviene quando se ne va la luce e al controllo di questo non si riesce più a riattivare il flusso della corrente.

Se avete provveduto a pagare tutte le bollette, allora il guasto all’interno del contatore e il motivo per il quale non viene trasmessa più la corrente nella vostra abitazione. Un guasto al contatore può avvenire a causa di un cortocircuito al suo interno. 

Nel caso in cui vi sia una totale assenza dell’energia elettrica, allora dovrete contattare il vostro gestore della corrente e richiedere un intervento in loco per la sostituzione del contatore. In questi casi, l’intervento avviene con carattere di urgenza entro 24 ore dalla ricezione della chiamata.

Silvia

Author Silvia

More posts by Silvia