Le lampade da scrivania giuste possono rivelarsi degli strumenti molto utili per il tuo ufficio, per la tua biblioteca o per il tuo studio.

Queste lampade infatti non solo forniscono un’ottima illuminazione, ma possono creare un ambiente adatto per lavorare, o per studiare, senza affaticare o stressare in modo eccessivo gli occhi.

Una buona lampada da scrivania dovrebbe possedere il perfetto equilibrio tra funzionalità e design, e avere anche le caratteristiche necessarie che si adattano meglio alla tua attività.

lampada da scrivania

Come trovare però la lampada da scrivania giusta? Innanzitutto dovrai rispondere a queste tre domande:

  • Dove metterò la lampada da scrivania? Sì, in apparenza sembra un quesito banale, ma in realtà non lo è. Se parti infatti con un’idea precisa su dove metterai la tua lampada, al momento dell’acquisto potrai già restringere la tua ricerca e concentrarti soltanto su quelle lampade che rispondono in maniera ottimale a quello specifico requisito.
  • Come userò la lampada da scrivania? O per dirla in parole povere, userai la lampada per illuminare il tuo materiale di studio, per accentuare un’opera d’arte o semplicemente per una pura funzione decorativa? Rispondendo a questa domanda, avrai già un’idea chiara delle caratteristiche che stai cercando nella tua futura lampada.
  • Qual è il mood attuale della mia stanza? Non sembra, ma molte persone si concentrano talmente tanto sulla forma e sulla funzionalità della lampada che spesso si dimenticano completamente dello stile della stanza in cui la metteranno. Il risultato? Quando la appoggiano sulla scrivania, spesso e volentieri dopo neanche 24 ore la riportano in negozio, o la rispediscono indietro, perché si sono accorte troppo tardi che il colore della lampada stona con quello delle pareti della stanza.

Quanti tipi di lampada da scrivania esistono?

Le lampade da scrivania disponibili sul mercato sono tantissime e, ogni anno, escono anche dei nuovi modelli, mentre per quanto riguarda gli stili possiamo individuarne tre:

  • Vintage: queste lampade, molto utilizzate nelle camere da letto in stile rustico o shabby chic, strizzano l’occhio a quelle che, fino a non pochi anni, facevano bella mostra di sé nelle camere delle nostre nonne o delle nostre bisnonne. Realizzate in ferro battuto, legno, pizzo o stoffa, si possono trovare sia nei negozi online sia sulle bancarelle dei mercatini dell’usato.
  • Classiche: sono le lampade da scrivania che si possono trovare nella maggior parte delle case, come pure degli uffici, ma che proprio per via del loro design classico non passano mai di moda e spesso vengono utilizzate per anni.
  • Contemporanee: create per adattarsi alle tendenze odierne, di solito sono realizzate con metalli lucidi e sono disponibili anche con design puliti ed eleganti.

Quale lampada da scrivania si adatta meglio al mio stile di vita?

lampade da tavolo

Ancora incerto su quale sia la lampada da scrivania più adatta per le tue esigenze e i tuoi scopi?

Niente paura, per guidarti meglio nell’acquisto, abbiamo stilato per te questa lista con i design più comuni delle lampade e i loro utilizzi, che potrai prendere come punto di riferimento per fare la scelta migliore:

Lampade da scrivania con braccio regolabile: ideali se stai lavorando su dei grossi tavoli di legno e hai la necessità di spostare più volte la sorgente luminosa.

Lampade da scrivania a collo di cigno: sono un mix perfetto tra funzionalità e design. I loro colli sono flessibili e possono essere attorcigliati in tutti i modi possibili e immaginabili.

Lampade da scrivania a clip: progettate per essere bloccate sul bordo della scrivania e dei tavoli, sono piccole, leggere e occupano poco spazio. Ottime per i freelance che dispongono di uno spazio ridotto su cui lavorare.

Lampade da scrivania “ad albero”: pensate per gli artigiani e per gli artisti, queste lampade sono dotate di teste mobili, strutture leggere e basi a clip.

Lampade da scrivania decorative: il loro scopo principale è quello di accentare gli oggetti e le opere d’arte, quindi sono ottime se sulla tua scrivania hai dei pezzi artistici che vuoi mettere in risalto, mentre risultano poco funzionali per studiare, leggere e fare lavori manuali. Queste lampade sono facilmente riconoscibili perché spesso sono decorate con tessuti e decorazioni di vari tipi.

Lampade da scrivania “ingrandite”: create per ridurre l’affaticamento degli occhi e la stanchezza, sono la scelta ideale per chi esegue lavori di precisione, come il ricamo e l’incastonatura delle pietre preziose.

Lampade da scrivania “Organizer”: queste lampade sono la scelta più indicata per gli uffici e per i freelance che lavorano dietro al PC, perché spesso sono dotate di scomparti aggiuntivi in cui si possono riporre graffette, penne e altri piccoli strumenti.

Lampada da scrivania orientabile o fissa?

Le lampade da scrivania con la testa orientabile danno la piena libertà di controllo della direzione della sorgente luminosa, mentre le lampade da scrivania con la testa fissa, pur essendo più limitate, per contro richiedono meno sforzi per il posizionamento.

Consiglio per il wattaggio e la scelta delle lampadine

Da ultimo, ma non meno importante, ti diamo qualche consiglio sulla scelta delle lampadine e sul wattaggio.

Se userai la lampada come semplice decorazione, privilegia le lampadine con una potenza ridotta, mentre se invece la adibirai ad attività come lo studio e il lavoro, punta su una lampadina LED con una buona potenza.

Assicurati inoltre che la lampadina sia sempre coperta, perché in caso contrario potrebbe creare un bagliore luminoso che sarà molto irritante, e in alcuni casi persino pericoloso, per i tuoi occhi.

Francesca1988

Autore Francesca1988

Altri articoli di Francesca1988

Join the discussion 1 Commento

Lascia un commento :-)