Gli impianti micro-eolici ad uso domestico si fanno sempre più avanzati e competitivi, e Windflock non rappresenta l’eccezione nel mondo dell’energia eolica.

Nato da un’idea dell’azienda tedesca Emamidesign, ha ottenuto rapidamente due importanti riconoscimenti: la candidatura al Green Product Award e il premio del Red Dot Design Award.

banner lampadine led eurocali

Due premi prestigiosi, dati da un’estrema attenzione ai dettagli e al carattere estetico e funzionale di questa invenzione per produrre energia pulita a casa.

Ma facciamo un passo indietro, e prima cerchiamo di capire cos’è un impianto micro-eolico domestico.

Windflock, l'impianto micro-eolico che si monta come un lego

Micro impianto eolico, perfetto per l’uso domestico

Un passo indietro: cosa sono gli impianti micro-eolici domestici?

Gli impianti micro-eolici domestici, esattamente come Windflock, sono costituiti da pale eoliche realizzate su scala estremamente ridotta, generalmente posizionate in gruppi di più elementi.

Anche la turbina è notevolmente ridimensionata, rendendo l’impianto eolico facilmente posizionabile su tetti o terrazze.

Gli impianti micro-eolici permettono un notevole risparmio sulla bolletta, ma se (e solo se) la nostra zona soddisfa i requisiti minimi di ventosità richiesti per un funzionamento adeguato delle turbine, ovvero non deve scendere sotto i 5m/s.

Per capire se la vostra abitazione è localizzata in una zona ventosa, potrete verificarlo in maniera autonoma e gratuita consultando l’Atlante Eolico.

Anche Windflock deve sottostare a queste specifiche ambientali, ma la sua caratteristica principale è che può essere montato e facilmente installato come un lego. Esatto, esattamente come i mattoncini da gioco più amati dai bambini.

 

Windflock, l'impianto micro-eolico che si monta come un lego

Meccanismo di incastro di Windflock. Come si può vedere il sistema è molto simile a quello dei mattoncini LEGO.

Perché Windflock è diverso dagli altri impianti micro-eolici?

Windlfock è un progetto rivoluzionario, pensato e progettato per venire incontro alle esigenze di qualsiasi appassionato. Il suo nome deriva da due delle sue caratteristiche principali: Wind (il vento) e il termine flock, utilizzato per descrivere un assemblamento compatto.

In effetti l’idea viene resa alla perfezione: Windflock si presenta come un piccolo muro costituito da gruppi di impianti micro-eolici, raggruppati insieme come in un alveare.
Grazie a questa particolare struttura si può facilmente posizionare all’interno della propria abitazione, adattandosi alle varie strutture edilizie senza troppi problemi.

L’impianto è costituito da generatori micro eolici a tre pale, incastonate tra loro con un meccanismo a incastro simile a quello dei lego. Visionando il sito dell’azienda Emamidesign non sono presenti ulteriori dettagli sulle caratteristiche della turbina, ma a causa delle dimensioni ridotte non è sbagliato supporre che la potenza nominale di questi impianti sia inferiore ai 10kW.

Nonostante la sua ridotta portata di carico, Windflock è una novità preziosa nell’ambito dell’energia sostenibile, perché consente un’installazione semplice e alla portata di tutti.

Il meccanismo a incastro è la base per un’ingegneria energetica sostenibile adatta ad essere installate in maniera autonoma da appassionati, senza ricorrere alla chiamata di un tecnico.

Rendere questa tecnologia alla portata di tutti può contribuire ad aumentare la diffusione degli impianti micro-eolici all’interno di abitazioni private. Solo il tempo potrà darci ragione, ma nel frattempo facciamo i complimenti a Windflock e la sua innovativa “ventata” di novità.

Silvia Marcellini

Author Silvia Marcellini

More posts by Silvia Marcellini

Leave a Reply