Gli impianti di riscaldamento composti da radiatori dovranno avere obbligatoriamente, da giugno 2017, un componente in più per ogni termosifone presente: le valvole termostatiche. Nella pratica sono valvole automatiche e non manuali come quelle che siamo abituati a vedere, in grado di regolare in maniera autonoma il flusso di acqua calda che passa all’interno del calorifero.

valvola termostatica

Sono composte da un elemento di comando capace di intervenire automaticamente sul meccanismo di apertura e chiusura della valvola stessa, mantenendo in ogni momento la temperatura in ambiente allo stesso valore, deciso preventivamente dall’utente.

banner lampadine led eurocali

Il funzionamento delle valvole termostatiche

Il funzionamento delle valvole termostatiche è meno complicato di quello che si potrebbe pensare: il dispositivo che comanda la valvola è in realtà un regolatore proporzionale di temperatura, contenente al suo interno un liquido “termostatico”; questo vuol dire che quando vi è un aumento di temperatura nella stanza, conseguentemente il liquido aumenta di volume e fa dilatare il componente in cui è inserito, chiamato “soffietto” e la valvola interrompe il flusso di acqua calda verso il termosifone.

Nel caso diametralmente opposto, cioè quando la temperatura nella stanza diminuisce, il soffietto si contrae per lo stesso procedimento al contrario, facendo riprendere l’erogazione del flusso di acqua dalla valvola fino al radiatore. Nel momento in cui finalmente il valore di temperatura nella stanza è uguale a quello desiderato, l’acqua nell’elemento riscaldante si disponerà gradualmente, quella più calda nella parte superiore e quella più fredda nella parte inferiore.

A che vantaggi andiamo incontro?

Il vantaggio principale dovuto all’installazione di questa tipologie di valvole, risiede nell’utilizzare il calore dell’acqua solamente quando effettivamente serve, ottenendo sia in termini energetici che economici un notevole risparmio.

Mantenendo la temperatura costante, vicina a un valore consigliato dalla normativa (intorno ai 20 gradi centigradi, nel caso di un appartamento), gli ambienti risulteranno confortevoli e adatti alle esigenze invernali degli abitanti, senza che vi sia mai calore in eccesso o in difetto, che può risultare, in alcuni casi, dannoso per le strutture e gli oggetti.

Al fine di ottenere una maggiore resa termica è utile ricordarsi di NON coprire in nessun modo i termosifoni, neanche con una tenda, poiché il calore si deve diffondere tramite convezione e in questo contesto verrebbe impedito a raggiungere il centro della stanza.

Prezzi di installazione di una valvola termostatica

risparmiare con le valvole termostatiche

Generalmente una valvola termostatica da installare manualmente su un radiatore costa intorno ai 30-35 euro. L’installazione in molti casi è facile e veloce, ma in altri non è così immediata e può portare il prezzo delle valvole fino ai 70 euro, considerando la manutenzione.

Il risparmio energetico ottenibile in una casa privata si attesta intorno al 10%-20% l’anno e dipende dall’effettiva distribuzione del calore nei vari ambiente. In un condominio con riscaldamento centralizzato, invece, grazie alle valvole termostatiche c’è la possibilità di dividere i costi tra i condomini rispetto al consumo tangibile, che diminuisce con le valvole; in questo caso il risparmio può risultare fino al 40%!

Ma l’acquisto e l’installazione di valvole termostatiche è consigliata a tutti?

Non tutti sono però d’accordo sull’effettivo funzionamento per il risparmio energetico. Fabrizio Ferrari di Econdominio afferma che: “Introdurre solo le valvole termostatiche negli appartamenti è una lettura semplicistica e sbagliata della normativa e non genera benefici”.

La sua società ha all’attivo più di 1500 diagnosi in condomini ed ha già assistito a 400 assemblee. Anche la Sif Italia, azienda che gestisce oltre 37 mila immobili si dice contraria all’installazione obbligatoria delle valvole termostatiche; secondo uno studio Sif della società, per un appartamento di 80 metri quadrati, contenente 6 caloriferi vengono stimati circa 1.055 euro di spesa per installare le valvole termostatiche, compresi i costi per adeguare le pompe di circolazione dell’impianto condominiale da portata fissa a variabile. Anche considerando la detrazione fiscale, ma allo stesso tempo i costi di gestione, si otterrebbe un risparmio annuale del 7%, che vuol dire circa 80 euro su una spesa totale di 1200, insufficiente a coprire i costi.

A proposito di Fabio

Studente di Ingegneria Energetica presso il Politecnico di Torino. Appassionato di tematiche ambientali, coglie sempre l’occasione per scambiare concetti e idee.