Alcune zone dell’Italia sono a elevato rischio sismico. I terremoti degli ultimi anni hanno dimostrato come l’abusivismo edilizio, la costruzione di case senza seguire le norme antisismiche ecc… abbiano portato interi paesi a crollare sotto il peso impietoso dei terremoti.

I terremoti che si sono verificati quasi in un susseguirsi di catastrofici eventi, hanno così portato molti proprietari d’immobili e ditte di costruzione a prendere in considerazione le nuove regole antisismiche per riuscire a prevenire al massimo i danni che può causare un terremoto.

banner lampadine led eurocali

Questo fattore dunque, diventa tra i più importanti nel momento in cui si possiede un edificio o una casa, specie se questa è stata costruita anni addietro con sistemi di costruzione che non sono adatti a rendere sicura l’abitazione durante questi fenomeni naturali.

casa antisismica

Grazie alle moderne tecniche di costruzione e ad una conoscenza scientifica e tecnica migliore, oggi è possibile mettere in sicurezza anche gli edifici di vecchia costruzione. Vediamo dunque, quali sono i cambiamenti e le migliorie che possono essere attuate per rendere una casa antisismica. 

Rendere la propria casa antisismica: ristrutturazione e manutenzione

Una delle prime cose da fare per rendere la propria casa sicura dagli eventi atmosferici di grande portata è sicuramente la manutenzione. Riparare le crepe, controllare la struttura della casa, controllare gli impianti ecc…è il primo passo per vivere con maggiore consapevolezza in una casa più sicura.

Naturalmente, se la casa è vecchia, non basta certo la manutenzione ma bisogna provvedere anche a delle ristrutturazioni mirate a rendere lo stabile o l’abitazione antisismica. 

Una delle prime cose da fare per rendere la propria casa antisismica è il consolidamento e il rinforzo delle fondamenta. Con i nuovi materiali e l’installazione di gomme o molle alla nelle fondamenta è possibile formare un cuscinetto che permette di attenuare l’impatto delle scosse del terremoto. 

Oltre alle fondamenta, bisogna pensare anche al rinforzo delle travi e dei muri e del tetto. Ad esempio, si possono inserire delle catene all’interno delle pareti che ne consolidino il collegamento. Realizzare pali di consolidamento che fungano d’appoggio per l’abitato e possano aiutare a rinforzare anche le fondamenta.

Utilizzare materiali moderni e innovativi nei sottotetti, nelle mura e nelle fondamenta è il modo migliore per riuscire ad evitare che elementi architettonici troppo pesanti possano cedere durante un terremoto.

rendere una casa antisismica

Secondo le ricerche effettuate dai ricercatori dell’Università di Pavia, che hanno collaborato con altri costruttori e progettisti, sarebbe utile impiegare all’interno della casa anche dei giunti di scorrimento. Questi giunti realizzati in materiale polimerico, possono essere collocati nei pannelli che compongono il muro, e possono attenuare l’azione del sisma, creando come una specie di tampone. Sempre dall’Università di Pavia, arriva la scoperta della malta deformabile, un materiale che se impiegato tra i telai portanti in cemento armato permetterebbe la dissipazione della scossa.

Altri sistemi in grado di attenuare la forza distruttiva del terremoto arrivano invece dalle idee degli ingegneri dell’Università di Bologna, California e Zurigo. Questi hanno ideato una meta barriera sotterranea che può essere collocata nella zona antistante di un immobile e che può assorbire le onde sismiche, impedendo così il cedimento e il crollo della struttura.

Rendere una casa antisismica: come procedere

Per fare dei lavori di ristrutturazione e cercare di mettere in sicurezza la propria casa, innanzi tutto è necessario chiamare un ingegnere o un architetto che possano considerare e valutare tutti gli aspetti negativi di una casa e possano metterli in sicurezza.

Al fine di rendere antisismica una casa di vecchia data, il professionista dovrà considerare diversi fattori come: la storia della casa, le leggi vigenti al momento dell’edificazione, i materiali impiegati, la presenza di tetti che agiscono negativamente sui muri portanti, e sopratutto provvedere all’eliminazione di elementi architettonici abusivi. 

I lavori abusivi, possono rendere una casa poco sicura, oltre che non a norma, per questo motivo anche nel momento in cui si vogliano fare delle ristrutturazione antisismiche, si consiglia di avvalersi di ingegneri strutturisti specializzati in progetti antisismici.

Silvia

Author Silvia

More posts by Silvia