In casa hai una scala e vorresti valorizzarla aumentandone allo stesso tempo la sicurezza?

Illuminandola meglio prenderai due piccioni con una fava, trasformando una zona spesso trascurata della casa in un angolo di bellezza e comfort.

Illuminare la scala ad una sola rampa tra due muri

Parliamo di una scala classica, posta all’interno di due muri. Qui possiamo optare per moltissime soluzioni: faretti incassati nei muri laterali, strisce led inserite in profili che corrono ai lati della scala o incassate nei bordi dei singoli gradini, applique da parete e così via.

Nel caso si sia in fase di nuova costruzione o ristrutturazione un’idea di sicuro effetto è quella di realizzare due intercapedini ai lati della scala dove inserire dei profili a led, in maniera da creare l’illusione di una scala “sospesa nel vuoto”.

Nel caso si stia costruendo una scala nuova vale la pena pensare subito a come illuminarla, in quanto per poter installare dei faretti o dei profili a led è spesso necessario installare in fase di costruzione delle controcasse che, una volta finita la rasatura dei muri, consentiranno un’agevole installazione dei corpi illuminanti scelti.

Illuminare la scala di grandi dimensioni, con vuoto centrale

Trattandosi generalmente di scale all’interno di condomini per evitare costi eccessivi si può ricorrere ad applique a parete che illuminino i singoli pianerottoli, ma questo è un caso in cui si può sicuramente osare.

Perché infatti non sfruttare il “pozzo” centrale per farvi scendere una sospensione “a grappolo” con lampade poste su livelli diversi? Si tratta sicuramente di un intervento ad effetto che riempie il vuoto con personalità.

Dal punto di vista illuminotecnico si può poi per l’appunto integrare questa soluzione più “di design” con le applique a parete in corrispondenza dei pianerottoli.

Illuminare la scala a chiocciola

La scala a chiocciola differisce dalla lineare perché si sviluppa in modo elicoidale da una pianta a forma di cerchio. Si compone solitamente di un piantone centrale ovvero di un’asta verticale e i gradini ruotano attorno ad un occhio centrale vuoto o composto dall’asta stessa.

Nel caso di occhio centrale vuoto la lampada “a grappolo” del caso precedente torna rilevante, così come una serie di “graffi” a led composti da strisce illuminanti inserite all’interno di un eventuale asta centrale.

Nel caso si desideri un tocco moderno si può optare per gradini in vetro e inserti in led, in grado di garantire un’equa luminosità a tutto il percorso.

Generalmente scale a chiocciola vengono comunque illuminate dal basso per slanciarle verso l’alto e diminuirne l’effetto “tozzo”.

Illuminare la scala con gradini singoli

Nel caso la tua scala non abbia una rampa ma sia composta da singoli gradini separati fisicamente gli uni dagli altri l’occasione è ottima per sottolineare questa divisione!

Il consiglio qui è di illuminare singolarmente i gradini per un effetto scenografico assicurato. Inserti a led nella pedata daranno carattere a tutti gli elementi della scala aiutando inquilini ed ospiti a non inciampare in condizioni di scarsa luminosità.

La striscia led per il corrimano

Se la scala è larga o non protetta da un muro su un lato sarà d’obbligo la presenza di un corrimano o una ringhiera. Perché non sfruttare questo elemento per illuminare la scala?

Qui le strisce a led si rendono di fatto indispensabili. Che si tratti di un corrimano in metallo cavo o un parapetto continuo è possibile in ogni caso trovare il profilo a led che faccia al caso.

Una balaustra continua in vetro diventerà una scenografia mozzafiato con il giusto profilo a led, così come corrimano con inserti led daranno senz’altro un tocco di originalità e sicurezza in più a qualunque scala.

Nel caso di corrimano esistenti non c’è da disperarsi, con il professionista giusto si riuscirà sicuramente ad applicare a qualsiasi corrimano il profilo a led adeguato con qualche modifica.

Lascia un commento :-)