I camini elettrici sono dei riscaldamenti, funzionanti con la corrente elettrica, che imitano i camini tradizionali a carbone, a legna o a gas naturale. I camini elettrici sono spesso posizionati all’interno di caminetti convenzionali, che quindi non possono più essere utilizzati per accendere il fuoco.

In genere vengono collegati ad una parete e possono funzionare in modalità “solo fiamma” o anche come riscaldamento, consumando una media di 1,4-1,6 kW, un quantitativo di energia già sufficiente per riscaldare una stanza di 37 metri quadrati (pari all’incirca alle dimensioni di un monolocale).

Caminetti elettrici: è necessario ventilarli?

No, i camini elettrici non necessitano di alcuna presa per l’aria, camino o canna fumaria. Poiché questo tipo di camini non creano un vero e proprio fuoco, né tanto meno generano fumo, non dovrai dotarli di uno sfiatatoio.

miglior caminetto elettrico

Un particolare che, oltre a non compromettere la qualità dell’aria all’interno della tua casa, ti consentirà anche di ridurre drasticamente i costi per l’installazione.

Il basso prezzo per l’installazione, unito alla mancanza di inquinamento, sono i due motivi per cui i caminetti elettrici stanno acquisendo sempre più popolarità, anche in Italia.

Il segreto nascosto dietro la fiamma: un LED che crea un effetto realistico

La fiamma dei camini elettrici non è reale, ma viene creata da luci LED e da un elemento a specchio che riflette la luce, generando un effetto molto realistico.

Le luci a LED, a lunga durata, consumano poca energia e non devono essere sostituite con frequenza, in quanto assicurano un servizio di 50mila ore.

Se preferisci i look più contemporanei, alcuni modelli di caminetti elettrici sono in grado di cambiare il colore delle loro “fiamme” per adattarle al tuo arredamento, al tuo umore oppure anche alla stagione.

I caminetti elettrici a fiamma multicolore hanno un aspetto molto moderno e riescono a diventare il fulcro di qualsiasi arredamento contemporaneo.

La possibilità di modificare il colore della fiamma è stata una delle ultime novità introdotte dai principali produttori di camini elettrici nel corso del 2019, ma è diventata fin da subito molto apprezzata dai consumatori.

Il colore della fiamma può essere modificato tramite un pulsante presente sul telecomando di controllo o schiacciando un tasto visibile sul camino stesso. I colori vanno dall’arancione tradizionale al blu moderno, passando per il viola e per il rosa.

I caminetti elettrici sono in grado di riscaldare oppure servono solo per bellezza?

La risposta è sì, i caminetti elettrici possono produrre calore e non sono soltanto concepiti per bellezza, tuttavia ci sono alcune variazioni.

La maggior parte dei caminetti elettrici include la funzione “calore su richiesta”, il che significa che le fiamme possono essere azionate con o senza calore.

L’opzione di avere le fiamme senza colore, anche se ad alcuni dei tuoi ospiti potrà sembrare “strano” in un primo momento, rende i camini elettrici un’alternativa perfetta ai camini tradizionali, in particolare durante l’estate o i giorni più caldi.

Alcuni modelli hanno anche termostati integrati, che mantengono una temperatura costante in tutta la stanza.

Altri invece non dispongono di riscaldamenti al loro interno, quindi se stai cercando solo l’atmosfera di un fuoco scoppiettante e non ti interessa il calore, potrai risparmiare qualche euro scegliendo un camino elettrico senza riscaldamento.

Quanto spazio sono in grado di riscaldare i caminetti elettrici?

I caminetti elettrici, a seconda del tipo di riscaldamento scelto, sono in grado di riscaldare qualsiasi superficie, dai monolocali fino alle case più grandi.

Sono ottimi non solo per il riscaldamento “a zone” dell’abitazione, ma possono anche aiutarti a risparmiare sulla bolletta della corrente elettrica. Per esempio, con un camino elettrico, puoi aumentare la temperatura solo nel tuo salotto, o nella tua camera da letto, senza aumentare la temperatura in tutta la casa.

Se lo posizionerai in un luogo strategico, un caminetto elettrico ti terrà al caldo e renderà la tua stanza accogliente, ma nello stesso tempo manterrà bassa la tua fattura per il riscaldamento…e non da ultimo l’ambiente ti ringrazierà e l’aria all’interno della tua dimora sarà anche più salubre!

Requisiti elettrici

caminetti elettrici

La maggior parte dei modelli di caminetti elettrici possono essere semplicemente collegati ad una presa domestica standard, tuttavia è necessario che questa presa sia unita ad un interruttore o ad un fusibile dedicato.

Con interruttore dedicato intendiamo che questo interruttore non viene condiviso con altre prese o altri dispositivi per l’illuminazione.

Il collegamento di un camino elettrico ad una presa che condivide un interruttore automatico, o un fusibile, con altre prese e apparecchi elettrici, potrebbe rivelarsi molto rischioso, e adesso ti spieghiamo il motivo.

Quest’azione infatti può sovraccaricare in modo eccessivo il circuito, facendo scattare l’interruttore automatico e creando un pericolo per la tua sicurezza. Per un utilizzo senza rischi, oltre a ciò, ricordati anche di non collegare mai il camino elettrico ad una prolunga!

Se il tuo camino elettrico è un modello integrato che dev’essere cablato, saranno necessari un nuovo interruttore e un nuovo cablaggio. Se hai bisogno di nuovi cablaggi per il tuo camino, ti suggeriamo di contattare un elettricista qualificato e di non tentare il fai da te.

Caminetti elettrici: altri vantaggi

  • Prezzo basso: i caminetti elettrici sono i più convenienti da acquistare e da installare rispetto a qualsiasi altro tipo di camino.
  • Facili da installare: i camini elettrici sono facili da installare, anzi, molti di loro sono pronti per essere usati subito dopo essere usciti dalla confezione, basta collegarli!
  • Sicuri per i bambini e gli animali domestici: i caminetti elettrici rimangono freschi al tatto, quindi sono sicuri sia per i bambini piccoli sia per gli animali domestici.
Francesca1988

Autore Francesca1988

Altri articoli di Francesca1988

Lascia un commento :-)