Le prese elettriche da pavimento sono molto funzionali, soprattutto al fine di evitare la presenza di cavi volanti all’interno di un locale. In genere infatti, le prese elettriche da pavimento vengono utilizzate in spazi ampi e dove vi è un passaggio o una sosta continua di persone.

Ad esempio esse sono presenti nelle stanze comuni di un grande albergo, nelle aree dedicate a convention, negli uffici e in tutti quegli spazi in cui è fondamentale che vi siano tante prese a disposizione, per poter alimentare un certo numero di apparecchi elettrici.

Caratteristiche delle prese elettriche a pavimento

Le prese elettriche da pavimento sono costituite da torrette di alimentazione, le quali hanno un’altezza standard di 20 centimetri. Tali torrette dispongono della possibilità di ospitare le prese o in sezione laterale oppure dall’alto.

scatola per torretta a pavimento

Dal punto di vista estetico e del design, sono state studiate e progettate diverse soluzioni. Le più avanzate sono quelle che prevedono la presenza di un coperchio ribaltabile, il quale permette di coprire completamente le torrette. Quest’ultime poi spesso sono a filo pavimento. In questo modo le prese da pavimento risultano più sicure e protette, ma anche esteticamente più piacevoli, perché non invasive rispetto al resto dell’ambiente.

Le prese da pavimento inoltre sono isolate acusticamente e messe in sicurezza, per quanto riguarda la possibilità che entri acqua durante la pulizia della pavimentazione. I materiali e la progettazione delle prese infatti devono sempre garantire la massima sicurezza e funzionalità, al pari delle prese dei circuiti elettrici a muro.

Funzionamento

Le prese elettriche da pavimento necessitano di un impianto elettrico che scorra anch’esso a pavimento, con i relativi cavi e le tubature.

Il tutto deve essere obbligatoriamente a norma. In genere comunque, si tratta di soluzioni adottate per impianti industriali o commerciali più sofisticati e strutturati. Lo scopo è alimentare elettricamente più punti di appoggio, necessari al lavoro e alle diverse esigenze professionali.

Occorre sottolineare però che le prese elettriche da pavimento possono essere anche una soluzione per l’interno di una abitazione, non soltanto per spazi professionali.

Ad esempio, quando si dispone di una zona isola, essa potrebbe risultare lontana dalle prese a muro e, onde evitare che fili elettrici passino in mezzo alla stanza, le prese a pavimento possono essere la soluzione ottimale. I fili volanti infatti rischiano di risultare poco sicuri, antiestetici e sono comunque un ostacolo, per chi deve camminare in quello spazio.

Analizzando poi le tendenze dell’architettura e della progettazione d’interni, si può affermare che la presenza di pareti in vetro, con una conseguente diminuzione dei divisori in muratura, è sempre più diffusa.

scatola presa elettrica a pavimento

Si parla spesso infatti di open space, sia come soluzione in cui vivere sia come luoghi di lavoro in cui condividere ampi spazi interni. E’ chiaro che, in simili situazioni, avere un circuito elettrico da pavimento diventi la soluzione ideale, se non obbligata.

La versatilità degli spazi flessibili inoltre sta diventando una linea chiave per la destinazione d’uso degli ambienti. Quindi le prese da pavimento diventano in questi casi un equipaggiamento necessario ed anche l’unico davvero funzionale.

Quando si adottano modalità estetiche di installazione di un certo livello, si possono anche prevedere prese elettriche da pavimento che abbiano la stessa copertura della pavimentazione intorno.

In questo modo lo stile dell’installazione si adatta perfettamente a quello dell’ambiente, senza interferire con la presenza di viti in vista oppure con coperture che stacchino esteticamente dal resto intorno. Infatti, la copertura calpestabile può essere in acciaio, ottone, alluminio e foderabile, ad esempio con moquette, linoleum, legno, pietra, pavimentazione liquida e tanti altri materiali.

Se poi si vuole optare per soluzioni ancora più tecnologicamente avanzate e funzionali, è possibile riunire in una presa da pavimento più servizi, come la corrente elettrica, l’uscita per Usb, il cavo di rete, l’attacco per la tv, ecc.

Giorgia

Autore Giorgia

Di Torino, studio Ingegneria Energetica al Politecnico. Ansiosa e frenetica, amo scrivere e amo cercare nuove idee e soluzioni per provare ad amalgamare al meglio la nostra società con la natura che ci circonda.

Altri articoli di Giorgia

Lascia un commento :-)