Gli interruttori per la corrente non sono tutti uguali, esistono varie tipologie come gli interruttori classici e quelli a relé. Quali sono le differenze tra questi due e come funzionano?

Se vuoi scoprire come funziona l’impianto elettrico in casa e quali sono le differenze tra questi due interruttori allora continua a leggere l’articolo!

banner lampadine led eurocali

Come funziona un’interruttore?

L’interruttore elettrico è realizzato da due conduttori che permettono l’accensione e lo spegnimento della luce. I due conduttori sono collegati tra loco mediante un meccanismo che permette di azionarli a seconda che si desideri accendere o spegnere la luce.

Questo è il meccanismo che viene utilizzato all’interno di un semplice interruttore elettrico. Ma nel tempo sono stati realizzati anche nuovi circuiti elettrici e nuovi metodi di funzionamento per permettere l’accensione e lo spegnimento dell’elettricità.

interruttori elettrici di corrente

Negli ultimi anni infatti sono stati realizzati diversi interruttori elettrici che possono migliorare le prestazioni e sopratutto essere più performanti sul lungo periodo. 

Interruttori elettrici classici: come funzionano

Gli interruttori elettrici classici sono diversi, tra i più semplici troviamo l’interruttore che prevede una luce a due posizioni.

L’interruttore classico prevede la funzione di apertura e chiusura di un circuito. Questo sistema è essenziale per permettere che nel momento in cui si azioni la corrente non si crei un carico eccessivo. Inoltre, il sistema permette di interrompere la corrente senza che rimanga la tensione, in questo caso si rischia di rimanere folgorati, per la differenza di potenziale che interviene nel momento in cui avviene un contatto.

La corrente elettrica dunque in un interruttore normale passa prima per questo e dopo lo si interrompe per riuscire a farla circolare in un circuito chiuso.

Gli interruttori classici presentano un sistema unipolare ossia che interviene su un unico polo e utilizzato solitamente per la realizzazione dei punti luce. 

Gli interruttori classici prevedono anche un sistema basculante, questo è l’interruttore che conosciamo tutti, ossia quello che nel momento in cui viene premuto questo rimane nella posizione in cui lo abbiamo impostato. Quando si sceglie invece un’interruttore classico in versione assiale questo ritorna al suo posto nel momento in cui ritorna nella posizione iniziale.

interruttori elettrici di corrente

Come funziona l’interruttore relè e perché usarlo al posto di quello tradizionale

In generale, in tutte le nostre abitazioni abbiamo degli interruttori classici questi servono a far funzionare in modo adeguato tutti i punti luce della casa. Le abitazioni hanno principalmente degli interruttori classici, questi li abbiamo appena descritti e presentano un meccanismo di funzionamento semplice, con l’attivazione e la chiusura del circuito nel momento in cui si preme il pulsante. L’interruttore classico funziona secondo i principi della meccanica, invece gli interruttori a relé realizzano un interruttore con un principio elettromagnetico. 

Gli interruttori a relé sono più moderni e funzionali, questi funzionano mediante un impulso elettrico, elettromagnetico, che permette di aprire e chiudere il circuito con un dispositivo che funziona mediante le variazioni di corrente. Quindi il meccanismo è in grado di funzionare mediante l’influenza delle variazioni di corrente che avvengono su un altro circuito.

Il relé dunque non prevede la chiusura o l’interruzione del flusso del corrente, come avviene negli interruttori semplici. Il sistema a relè prevede invece una deviazione della corrente. Il relé prevede un sistema suddiviso in tre parti differenti ossia: la bobina, l’ancora (ossia la ruota dentata dei relé) e il contatto elettrico. 

All’interno dell’interruttore a relé, gli interruttori servono ad azione un contatto che questi siano fissi e mobili. Questi vengono azionati da una bobina, che permette di generare un campo elettromagnetico che poi sposterà l’ancora per deviare il flusso della corrente. Nel momento in cui si imposterà la bobina a riposo, il contatto mobile si fermerà e quando la bobina si attiverà il contatto mobile si collegherà al fisso e viceversa.

Lascia un commento :-)