Quando si ha la necessità di una guaina termorestringente può sembrare difficile scegliere quale sia la migliore per il lavoro che si esegue. Le aree di impiego di queste guaine sono, infatti, varie e diversificate. Proprio per questo motivo esistono diverse tipologie di guaine resistente specifiche per il lavoro nel quale poi saranno impiegate.

In genere, ogni guaina termorestringente è in grado di fornire una buona protezione contro gli effetti ambientali, meccanici, chimici o elettrici. I fattori chiave, da prendere in considerazione però nel momento in cui devi scegliere una guaina di questo genere sono sicuramente: il materiale, la misura, il fattore di restringimento ossia la misura precisa sino a quanto una guaina può riuscire a restringersi. 

banner lampadine led eurocali

Cosa sono la guaine termorestringenti e come sceglierle?

guaine termorestringentiLa guaina termorestringente è un tubo retraibile, questo di solito, viene realizzato in materiale plastico che viene sottoposto a un processo di espansione in produzione. Grazie a questo processo una volta che la guaina verrà riscaldata, si restringerà velocemente sino alla misura richiesta. Quindi per la scelta è molto importante, sapere di quanto si ha bisogno che la guaina si restringa.

Le principali applicazioni delle guaine termorestringenti si hanno in campo elettrico, infatti questa spesso è impiegata per riuscire a isolare elettricamente i fili e i cavi, oltre che per fornire loro una protezione chimica e meccanica.

Tra i vari modelli di guaine termorestringenti per l’isolamento elettrico e la protezione meccanica è possibile trovare i modelli con adesivo interno, quelli trasparenti e a parete sottile. Inoltre, si possono trovare anche diversi materiali, tra i migliori troviamo: Poliolefina irradiata, Elastomero, Elastomero Fluorato, Politetrafluoroetilene e  Polivinilidenfluoruro. 

In ogni caso, nel momento in cui si sceglie una guaina termorestringente è necessario sapere qual è la specifica area di lavoro in quale è necessario impiegarla, e controllare che la guaina sia di buona qualità. In questo modo, sarà possibile effettuare la manutenzione dei cavi in modo ottimale. Non bisogna scegliere mai delle guaine non idonee, in quanto si rischierebbe di effettuare ad esempio una riparazione, e di dover intervenire nuovamente dopo aver già completato l’impianto o interrato i cavi. 

Ma vediamo quali sono le principali qualità di Guaine termorestringenti!

Guaina termorestringente autostagnante

La guaina termorestringente si presenta con all’interno un anello realizzato in stagno e due anelli di adesivo. In questo modo è possibile effettuare un lavoro di saldatura e ottenere il collegamento elettrico di due conduttori attraverso un trattamento termico, ottenendo una tenuta dei conduttori impeccabile e rendendo impermeabile la saldatura.

Guaina termorestringente trasparente

guaine termorestringenti trasparenti

La guaina termorestringente trasparente è solitamente flessibile, questa può essere realizzata in poliolefina un materiale plastico. La guaina protegge alla perfezione l’identificazione dei cavi, grazie appunto al livello di trasparenza. La guaina termorestringente trasparente può avere una buona resistenza sia chimica sia meccanica, e può essere impiegata nel settore industriale.

Con questa guaina è possibile proteggere i marcacavi e i cavi che sono a rischio di usura. Utilizzando un modello termorestringente puoi effettuare un’immediata ispezione visiva delle parti ricoperte. Questa tipologia, infine, protegge anche i componenti elettronici da danni chimici e meccanici.

Guaine termorestringenti con adesivo in termoplastica

Tra le guaine più utilizzate in campo elettrico troviamo le guaine termorestringenti a parete media, questa prevede un fattore di restringimento che solitamente va da 4:1, la striscia adesiva posta sulla guaina è in termoplastica e permette di proteggere cavi e connessioni dall’umidità. Queste guaine sono ideali per collegamenti e terminazioni a basso voltaggio.

Guaine termorestringenti a parete sottile

Le guaine termorestringenti a parete sottile sono formate in poliolefina reticolata questa è a parete sottile ed estremamente flessibile. Questa guaina viene impiegata solitamente per l’isolamento elettrico e per la protezione completa a livello meccanico di cavi e fili elettrici. 

Lascia un commento :-)